mercoledì 2 luglio 2008
HAIR
HAIR
(HAIR)
Regia: Milos Forman
Produzione: USA/Germania
Anno: 1979

Genere: Vittime di guerra

Se la partenza è un colorato e “scanzonato” racconto di ribellione ed amicizia, si finisce in tragedia e sacrificio, ed è tutto collegato, tutto parte di un unico mondo che ha perso molte illusioni di fronte alle contraddizioni e ipocrisie dei tempi, tra romanticismo, inutili fughe e inconciliabili aspirazioni.

Da vedere
.

Etichette: , ,

 
posted by Martin at 15:38 | Permalink |


6 Comments:


At 7/02/2008 05:53:00 PM, Blogger Mario Scafidi

direi che si conclude con un "hippy-ending" ... perdona la battutaccia, già me ne vergogno...

 

At 7/02/2008 08:36:00 PM, Anonymous claudio

"hippy-ending" è imperdonabile...
però mi è scappata una grossa risata...

tornando al film,bello e devo rivederlo... ricordo una visione entusiasmante da neomaggiorenne nel pieno del mio ribellismo... devo rivderlo!

 

At 7/03/2008 12:22:00 PM, Blogger Martin

@Mario:
in effetti...
Ma capita tutti ;)

@Claudio:
col tempo ha perso un po' della sua carica "eversiva" ma rimane comunque un bel film.

 

At 7/03/2008 03:51:00 PM, Blogger Luciano

Film bello, musical fantastico. Un cult.

 

At 7/03/2008 11:32:00 PM, Blogger monia

questo è uno di quei film che mi riprometto di vedere da sempre... prima o poi dovrò recuperare!

 

At 7/03/2008 11:44:00 PM, Blogger Martin

@Luaciano:
Un cult anche nella capacità di legarsi ai nostri ricordi.

@Monia:
tra l'altro è un film che si lascia vedere bene, mi farai sapere quando l'hai recuperato.