lunedì 3 agosto 2009
L'IDIOTA
L'IDIOTA
(Hakuchi)
Regia: Akira Kurosawa
Produzione: Giappone
Anno: 1951

Genere: Esistenze in bilico

La complessità delle vicende e delle relazioni tra i personaggi appesantiscono la struttura narrativa di un racconto lungo e denso di tensioni emotive, in cui il cardine è una figura fuori dagli schemi, un “miracolato” deriso ed emarginato ma capace di scardinare certe consuetudini sociali con la semplicità di uno sguardo nuovo e di un cuore aperto verso gli altri, ma se da un lato non mancano momenti di toccante poesia dall’altro abbondano momenti in cui la vicenda si avvita un po’ su se stessa.

Si può anche vedere (soprattutto se si apprezza Kurosawa)
.

Etichette: , ,

 
posted by Martin at 12:20 | Permalink |


2 Comments:


At 8/03/2009 03:30:00 PM, OpenID laragazzadeisogni

Ciao Martin, di sicuro non sarà semplicissimo tirar fuori un film da una storia di Dostoevskij!
Però Kurosawa è un grande, e non sapevo di questo film (lacune di ignoranza da colmare).
Uh...come anima perduta andrei ottimamente :) , il fatto è che pure la mia vita s'è alquanto avvitata su sé stessa...sto prendendo respiro ora...e pausa di riflessione che però mi permette tornare qui in blogosfera!
Ciao!

 

At 8/04/2009 10:43:00 AM, Blogger Martin

Bentornata.
Adesso posso rimetterti di nuovo tra le anime ritrovate ;-)
Kurosawa è uno dei più grandi (e uno dei miei preferiti) ma questo film in particolare non mi ha convinto del tutto.
Occorre però dire che oggi esiste solo la versione "ufficiale" del film da cui mancano i 100 minuti tagliati a causa delle pressioni della produzione.
Quasi sicuramente con la parte mancante il film sarebbe non solo più comprensibile ma approfondirebbe ancora di più le psicologie dei personaggi.